Il neofita o principiante è colui che si avvicina per la prima volta ad un’esperienza, che nel nostro caso è la corsa. Le motivazioni che ci portano a questa ”oscura regione” possono essere tante e le più svariate, ma quello che però si proverà a far passare con questo articolo è che la base della motivazione deve essere la ricerca del benessere psico-fisico.

Correre per le proprie possibilità e non per le proprie aspirazioni

Affinchè la ricerca del benessere psico-fisico sia produttiva necessita che il Runner Neofita impari ad approcciarsi a questa disciplina e lavori sulle proprie possibilità e non sulle proprie aspirazioni. Questo aspetto è la cosa più difficile da capire, ma è anche la più fruttifera. Chi pensa che tale benessere possa essere raggiunto con una scheda e con un allenamento di 2 o 3 settimane è fuori strada e anche Wellrunners.com non potrà aiutarlo.

La notizia buona però c’è! Per coloro che sapranno volersi bene, la notizia positiva è che il raggiungimento del benessere è possibile senza estenuanti sofferenze e sacrifici abnormi. Ci vuole un pò pazienza.

Detta così sembra facile e, in realtà, in parte lo è: allora dov’è il trucco?

Esso consiste nel cominciare a pensare che se tanti anni di sedentarietà e cattive abitudini alimentari e fisiche hanno compromesso in parte tale benessere, il benessere psico-fisico non può essere recuperato in brevissimo tempo, ma necessita di mesi per cominciare ad attivare una ripresa ed anni (già dopo il primo anno si hanno notevolissimi vantaggi e imparerete a riconoscerli da soli) per recuperarlo quasi totalmente.

Senza correre troppo: il primo passo per correre è partire!

E’ ungioco di parole, vero, ma al momento l’unica preoccupazione del runner neofita o principiante deve essere quella di ripartire ed in questo possiamo aiutarvi sin da subito. Poi, ognuno prenderà la sua strada sportiva divenendo un’amatore non agonista o se vuole un amatore agonista. In qualunque caso vi anticipiamo che il risultato è garantito.

Chi inizia deve avere una condizione fisica minima (idonea da un punto di vista medico) e la motivazione, quello che arriva dopo è quasi del tutto naturale.

Per lavorare sulle nostre possibilità, quindi, occorre imparare a conoscersi, come dire “Conosci Te stesso e conoscerai… La Corsa!”.

Come sarà chiaro a tutti, un buon lavoro è rendere le possibilità quanto più prossime alle aspirazioni e viceversa, e pertanto è bene fare un distinguo dei vari runner neofita.

Approfondisci: Runner Amatore Non Agonista
Approfondisci: Runner Amatore Agonista

Lascia un commento